ottobre 15, 2019

La Chiesa di Sant’Efisio

By on aprile 17, 2016 0 289 Views

Per tutto il Campidano cristiano questo luogo di culto è un punto di riferimento immancabile. Tutto merito della devozione incondizionata rivolta all’amatissimo Sant’Efisio. Tradizione vuole che il santo sia stato martirizzato proprio dove oggi sorge una chiesetta a lui intitolata.

Durante le prime giornate di maggio, da quasi quattrocento anni, una marea di fedeli in pellegrinaggio arrivano da Cagliari in processione, in un evento che è forse uno dei più noti di tutta la Sardegna. Dalla chiesa cagliaritana di Stampace il Santo viene riaccompagnato a casa in un episodio intimo e ricco di sentimento.

In origine l’intera area era adibita a un luogo di culto paleocristiano ela chiesa solo nel XII secolofu consacrata. Oggi mostra linee tipicamente romaniche, possenti, pesanti, solide, e influssi di architettura franco catalana. Fin da subito si scorgono le tre piccole navate separate da possenti pilastri, tutte e tre coperte con volte a botte.

Tramite due delle navate è possibile accedere alla cripta che secondo la leggenda contenne le spoglie mortali di Efisio e Potito, santi e martiri. Insomma un vero e proprio gioiello architettonico a pochi passi dal mare.

 
Foto: famed01 / 123RF Archivio Fotografico